RSS

C’era una volta…la Luna

17 Mar
ROMA – Così immobile e sempre presente sulle nostre teste, la Luna è stata sin dai tempi più antichi oggetto di curiosità per l’uomo. Ora, dopo anni di racconti legati alla mitologia e alla fantasia, un video ci mostra la vera storia del notro satellite. Grazie all’ausilio dell’orbiter Lunar Reconnaissance, gli scienziati del Goddard Space Flight Center della NASA, sono infatti riusciti in soli tre minuti a ricostruire il percorso della Luna dalla sua nascita, avvenuta 4,5 miliardi di anni fa,  fino ai giorni nostri. 

Staccatasi dalla Terra ben 4 miliardi e mezzo di anni fa, sotto forma di palla incandescente, la Luna venne esposta per anni alle violente intemperie dell’Universo. Circa 4,3 miliardi di anni fa, venne infatti colpita da un enorme asteroide del diametro di 200 km. L’enorme impatto, diede vita al Bacino Polo Sud-Aitken. Ma quello fu solo l’inizio. In seguito alla formazione del Polo Sud, la Luna fu bombardata per due miliardi di anni da piccoli asteroidi e sassi cosmici che nel tempo ne hanno modificato la superficie. Nascono così, i crateri, i monti e le valli visti per la prima volta da Galileo Galilei nel 1609. 

Il tocco finale alla formazione del satellite come lo conosciamo noi, è arrivato circa un miliardo di anni fa quando nuovi impatti hanno dato vita ai crateri a raggio e modificato definitivamente la topografia della Luna. (Diregiovani.it)


Di seguito, il video della Nasa che riassume in tre minuti la vera storia della Luna

 
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: