RSS

Archivi giornalieri: 24 gennaio 2012

Buonanotte…con Facebook!

Facebook ovunque, anche a letto. Spegniamo la luce e concediamoci al riposo notturno, ma non prima di aver dato una sbirciatina a cosa accade nella piazza virtuale più nota del mondo. E per non perderci neanche una virgola, il designer croato Tomislav Zvonarić ha realizzato il primo letto Facebook. Volete sapere di che si tratta?
La forma ricorda la celebre “f” minuscola, logo del social netorwk di Mark Zucherberg, ma non è solo una questione di design e di estetica. Il letto infatti dispone di un monitor, una sorta di postazione PC integrata alla spalliera, da cui è possibile postare l’ultimo stato prima di chiudere gli occhi e riposare.
Una chicca da avere assolutamente per gli appassionati di Facebook, il massimo dell’esagerazione e della dipendenza da social network, secondo altri. Ancora solo un prototipo, per fortuna o purtroppo secondo i vari punti di vista, è una vera e propria area di lavoro che consente agli utenti di controllare gli aggiornamenti di Facebook sul proprio computer, seduti nella parte superiore del letto.
Per il letto Facebook sono disponibili anche un supporto per la tastiera, uno scaffale per il mouse e una leggera rientranza dove collocare lo schermo di un computer. Inoltre, una sorta di sgabello di colore rosso, con tanto di logo di Facebook è situato nella parte superiore della “F”.
Le dimensioni esatte del modello sono ancora sconosciute e se Zvonarić cercherà di produrlo e venderlo, probabilmente dovrà passare per l’approvazione del team di Facebook.
Mentre Facebook continua a raccogliere consensi e popolarità avvicinandosi al miliardo di utenti, previsto per l’estate, le aziende stanno cercando di capitalizzare in qualche modo la tendenza.
All’inizio di questa settimana, inoltre è stato annunciato che una discoteca in Brasile chiamata “Facebook” sarebbe stata realizzata a Epitaciolândia, vicino al confine boliviano dell’Amazzonia brasiliana.
“Il concetto alla base di Facebook (discoteca n.d.R.) è quello di condividere le idee, le avventure, le amicizie e le foto con i tuoi amici”, ha detto a The Guardian il fondatore Umberto Camacho. “Quello che volevamo fare era costruire una discoteca con questo concept, dove la gente poteva venire e condividere le cose con i propri amici, passare una notte fredda, e condividere immagini, esperienze, insomma per divertirsi.”
Dal riposto al divertimento, dalla socializzazione all’informazione. Da Facebook passa tutto questo. (Nextme.it)
 
1 Commento

Pubblicato da su 24 gennaio 2012 in CURIOSITA', INTERNET, letto facebook

 

Ivano Fossati, l’addio da Fabio Fazio.

Lo scorso 2 Ottobre aveva scelto il programma di Fabio Fazio,  “Che tempo che fa” per annunciare il suo ritiro dal mondo della musica e ieri sera Ivano Fossati è stato ancora una volta ospite su Rai3 con lo speciale “La musica che gira intorno ovvero Ivano Fossati” per congedarsi dal suo pubblico. Non è la prima volta che il programma condotto da Fabio Fazio propone delle puntate speciali dedicate a grandi protagonisti della musica, si ricordino per esempio le serate dedicate a Fabrizio De André ed Enzo Jannacci: questa sera il pubblico e i fans avranno modo di omaggiare uno dei più grandi cantautori italiani.
Ivano Fossati è attualmente impegnato nel tour di promozione del suo ultimo album Decadancing” e negli scorsi mesi ha espresso l’intenzione di ritirarsi dalle scene. Ieri sera il cantautore genovese dunque ha salutato il suo pubblico e si è esibito proponendo i suoi brani più famosi da “Una notte in Italia” a “Mio fratello che guardi il mondo“, “Viaggiatori d’Occidente” fino a “La costruzione di un amore“.  Durante la serata Fossati ha ricevuto anche l’omaggio di alcuni amici come Zucchero e Fiorella Mannoia, lo spettacolo ha previsto inoltre un collegamento da Rio De Janeiro con Laura Pausini: la cantante in tour in Sud America  ha eseguito “La mia banda suona il rock“, uno dei suoi cavalli di battaglia durante i live in tutto il mondo. Fiorella Mannoia e Zucchero hanno dato vita ad un inedito duetto sulle note di “La musica che gira intorno“.
Tra i momenti imperdibili della serata ha emozionato poi un’intensa versione unplugged di “Pensiero Stupendo”; brano da sempre affidato all’interpretazione di Patty Pravo e che Fossati ha eseguito solo una volta dal vivo a Venezia. Da ricordare  anche i duetti di Fossati con Zucchero con “L’amore fa” e con Fiorella Mannoia con “I treni a vapore”.
Ci sarà tempo anche per le riflessioni e le considerazioni sulla vita, sulla musica e sulla carriera:  essendo genovese Fossati ha parlato anche della sua città e della recente disastrosa alluvione che l’ha colpita. La serata si è conclusa con la toccante e intensa esecuzione di Ivano Fossati al piano con  “C’è tempo” che segna (forse) la fine della sua lunga e felice carriera.