RSS

L’Ipad sostituisce al ristorante il vecchio menù

23 Ott
Roma, 23 ott. (Adnkronos) – Il vecchio menu del ristorante rischia di andare in pensione, spiazzato dalla tecnologia. Pizza, spaghetti e bistecca ora si ordinano con un ‘touch’ sull’iPad. La nuova tendenza – sostituire la tradizionale lista cartacea con l’oggetto di culto del momento – sta prendendo piede anche in Italia, dopo l’esordio nei locali di New York.
Pionieri, da noi, sono stati non fast food o catene di cibo veloce per giovani ma ristoranti ‘in’ che al cliente, assieme al benvenuto, consegnano la ‘tavoletta’ sulla quale possono ordinare da soli il piatto preferito. Fra i primi a introdurre il menu hi-tech nel nostro Paese – evoluzione dell’ormai superato palmare usato dal cameriere – locali famosi quali il ‘Castello Malvezzi’ di Brescia e il ‘Ristorante Teatro alla Scala Il Marchesino’ di Milano, e il ristorante romano ‘da Giggetto’ in via Alessandria, tra il quartiere Parioli e il Nomentano. Un’idea che “è nata dalla mia passione per la tecnologia – spiega all’Adnkronos, Massimo Gemignani, titolare del ristorante capitolino – unita alla creatività di una società di giovani informatici. Insieme abbiamo ‘costruito’ il nostro software personalizzato”. Una svolta tecnologica che i clienti “giovani e meno giovani – assicura – hanno molto gradito”.
Il cliente può così ‘sfogliare’ il menu come fosse quello cartaceo, ma con, in più, la possibilità di vedere le foto dei piatti e la loro descrizione “per ora in inglese, spagnolo, italiano e giapponese ma con la possibilita’ di traduzione in altre lingue”, riferisce ancora Gemignani. Dalla prima schermata con le icone dei vari ‘pasti’ (primi piatti, bevande, antipasti, vini, secondi piatti, frutta, dolci ecc.) si passa con un ‘tocco’ a quella desiderata, visualizzando l’immagine del piatto con tutte le informazioni utili, quali gli ingredienti, la preparazione, le calorie e il prezzo. Ad ogni prodotto possono poi essere associate delle varianti che il cliente potrà abbinare in modo semplice, ed eventualmente annotare richieste aggiuntive in un apposito spazio.
Una volta scelto il piatto, il cliente può ordinarlo direttamente, visionando il conto in tempo reale, mentre al cameriere spetterà, dopo un rapido controllo, inviare l’ordine. La comanda verrà automaticamente mandata ai cuochi. “Non abbiamo adottato il menu sull’iPad con l’obiettivo di ‘risparmiare’ sul personale – spiega ancora il titolare del ristorante romano di via Alessandria – o, peggio ancora, di eliminare il rapporto fra il cliente e il cameriere, perché quest’ultimo sarà sempre a disposizione per qualsiasi cosa”.E i clienti apprezzano molto l’innovazione, “soprattutto i giovani, ma non solo. Volendo fare un bilancio del gradimento – aggiunge Gemignani – a otto su dieci piace, a uno no mentre l’altro dice ‘ni’ all’idea. Tutti comunque sono incuriositi soprattutto perché possono avere in tempo reale informazioni aggiuntive su ciò che stanno per mangiare e, perché no, possono divertirsi con la ‘tavoletta’. Anzi – sottolinea – dedicano più tempo all’ordinazione perché guardano nel dettaglio tutte le portate e magari – conclude – ordinano anche qualcosa in più che col menu tradizionale gli sarebbe sfuggita”. Non solo. “L’idea – conclude il titolare del ristorante pizzeria – insieme alla Tabasoft, la società che ha creato il software, è di venderlo ai ristoranti e locali che vorranno convertirsi al menu hi tech”.
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: