RSS

Windows 8 prende forma: un solo Os per pc e mobile

15 Set

L’azienda mostra agli sviluppatori la nuova versione del sistema operativo. Una piattaforma sui cui convergeranno Pc e dispositivi di nuova generazione, basata sul tocco più che sul mouse e la tastiera. Arriverà nel 2012

di TIZIANO TONIUTTI

ANHEIM – Microsoft apre un po’ di più la finestra sulla prossima versione di Windows. Dopo le anticipazioni di qualche tempo fa, stavolta Redmond mostra la nuova creatura in maggior dettaglio, nell’occasione della conferenza “Build” riservata agli sviluppatori, per cui a breve verrà rilasciata una versione preliminare del sistema operativo, per iniziare a produrre applicazioni. La versione per gli utenti sarà disponibile entro il prossimo anno.

Ripensare Windows. Dal palco del keynote, il responsabile dello sviluppo Steven Sinosky ha illustrato la nuova filosofia di Windows, che parte dalla necessità di diventare una piattaforma globale. Non solo più il desktop del Pc dunque, ma un ambiente flessibile e adattabile su ogni dispositivo, ma non semplicemente declinato: Windows 8 punta a diventare un ecosistema pronto ad ospitare l’hardware, e non un semplice sistema operativo che deve adeguarsi a posteriori alle macchine che trova. E a coordinare le attività dell’utente su qualunque dispositivo decida di usare, con un unico ambiente, uno scambio di dati e documenti tra applicazioni compatibili, un’interfaccia visiva comune e un negozio di applicazioni dal concetto del tutto simile a quanto offerto dalla concorrenza. Un’idea di orizzonte comune che i produttori di sistemi operativi abbracciano, nell’era del post-pc.

Toccare per credere. Un progetto ambizioso, supportato da una nuova interfaccia utente, “Metro-UI” che riprende aspetto e funzionalità dalla versione di Windows per smartphone e la amplifica per schermi e dispositivi più grandi e potenti. In questo senso, Windows 8 è una rivoluzione funzionale prima che estetica: il sistema è pensato e realizzato per ambienti “touch”, il vecchio desktop c’è ma non è in primo piano, anche se è possibile richiamarlo in qualunque momento. Ovviamente Windows 8 rimarrà compatibile con il software per Windows in circolazione, non sarà un “reset” completo della piattaforma. Le applicazioni per i “vecchi” Windows si comporteranno come sempre, anche se inevitabilmente appariranno un po’ antiche nel contesto del nuovo ambiente, rimarranno perfettamente funzionali. Ma Windows 8 osa più Windows 7, e l’idea di Redmond è conquistare nuove zone di espansione. L’ambiente Pc resterà un rifugio sicuro per l’os di Microsoft, una base solida per permettergli di tentare la conquista di terreni finora dominio di altri. Gli avversari di Windows stavolta non saranno MacOs o Linux, ma iOs e Android. E Microsoft dovrà adeguarsi al ritmo di rinnovamento e sviluppo degli ambienti operativi imposto dalla competizione tra Google e Apple. 

Da questo indirizzo è possibile scaricare le versioni dimostrative rilasciate agli sviluppatori: http://msdn.microsoft.com/en-us/windows/apps/br229516
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 15 settembre 2011 in INTERNET, TECNOLOGIA

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: