RSS

Archivi giornalieri: 24 giugno 2011

Suore al tempo di Internet: corso multimediale per religiose

(Adnkronos) – Suore al tempo di Internet. Al via un corso multimediale per religiose all’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum che si svolgerà dal 4 al 13 luglio e sarà tradotto in lingua inglese, francese e spagnola.

“L’era digitale in cui tutti stiamo vivendo può presentare alcuni rischi legati ad un uso non corretto delle nuove tecnologie. Ma è anche un’epoca di grandi opportunità di dialogo, di apertura, di conoscenza di culture e mondi diversi, di arricchimento umano e spirituale”, osservano gli organizzatori del corso. Che, partendo da questo punto fermo, hanno organizzato il corso intensivo ‘La sfida antropologica nell’era digitale’. Lo scopo è quello di “offrire una visione ad ampio raggio sulla persona consacrata e il suo modo d’interagire con i mezzi di comunicazione”.

Spiegano i promotori del corso che “è perfettamente possibile, per una suora, conoscere le opportunità e affrontare i pericoli dei nuovi media, approcciandoli con un criterio evangelico e di consacrazione. Questa conoscenza sarà particolarmente utile nel rapporto quotidiano con i giovani e con tutte le persone che manifestano un bisogno di dialogo, d’aiuto, di solidarietà, anche attraverso lo schermo di un computer”.

Il corso si rivolge a tutte le religiose che desiderano approfondire l’uso dei mezzi di comunicazione, per la vita personale e per l’apostolato. Inoltre può essere utile per le superiore e le formatrici che hanno bisogno di criteri chiari nella formazione ai nuovi media all’interno delle proprie comunità. Le conferenze saranno tradotte in inglese, francese e spagnolo, affronteranno diversi temi: “Psicologia e mass media” e “Uso dei mass media nella vita consacrata” (Tonino Cantelmi, psichiatra), “La persona umana” (Padre Luis Alfonso Orozco teologo), “Dio mi ha creato per amore” (Padre Antonio Rodriguez LC, docente nella specializzazione in Psicologia della vita consacrata), “Il cuore della donna consacrata” (Laura Salvo, psicologa), “I voti e l’uso dei mezzi di comunicazione” (Angeles Conde, giornalista), “Evangelizzare dal carisma nell’era digitale” (German Sanchez, direttore operativo dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum), “La gioventù nell’era digitale” (Carlo Climati, giornalista e scrittore), “Manipolazione e mass media” (Antonio Gaspari, giornalista).

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 24 giugno 2011 in CURIOSITA'

 

Ricaricare il cellulare con una maglietta

Roma – (Ign) – La t-shirt, studiata da Orange, trasforma le onde sonore in energia che viene trasferita in una batteria.

Come ogni estate, in questo periodo ci si prepara a partire, zaino in spalla, per i tanti festival musicali sparsi per il mondo. Ma come fare per ricaricare il proprio cellulare nel bel mezzo di un concerto? Ci ha pensato Orange: la compagnia di telefonia mobile, in concomitanza col festival di Glastonbury 2011, ha presentato la “Charge Sound T-shirt”, ovvero la maglietta che ricarica cellulari e dispositivi portatili sfruttando l’energia della musica.
La t-shirt è dotata di una pellicola piezoelettrica grande come un foglio A4 che capta le onde sonore e li trasforma in energia che infine va a una batteria. La maglietta ha poi una tasca con all’interno il cavo che dalla batteria porta a diversi spinotti intercambiabili per alimentare cellulare, i-Pod o altro.
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 24 giugno 2011 in CURIOSITA'

 

La carta d’identità di papa Luciani all’asta su Ebay

Roma, 21 giu. – (Adnkronos) – Ha raggiunto i 5.200 euro l’ultima offerta per l’acquisto su eBay della carta d’identità di Albino Luciani, risalente al luglio del 1976 quando il futuro Papa Giovanni Paolo I era patriarca di Venezia. A decidere di metterla in vendita è stato un sacerdote che utilizzerà il ricavato dell’asta telematica per sostenere l’attività missionaria. Lo riporta il Gazzettino.
Il documento risale al luglio 1976 quando il futuro pontefice Giovanni Paolo I era patriarca di Venezia. A decidere di metterla in vendita è stato un sacerdote che utilizzerà il ricavato dell’asta telematica per sostenere l’attività missionaria

“L’asta si è chiusa a mezzogiorno e nel giro di poche ore le offerte hanno avuto un’impennata. Sono infatti passate dai 1.064 euro offerti fino a ieri sera, a quota 5.200 con un ultimo rilancio di 200 euro a sei secondi dalla scadenza. A decidere di metterla in vendita – riporta ancora il ‘Gazzettino’ – è stato un prelato che ha indicato la volontà di utilizzare il ricavato dell’asta telematica per sostenere l’attività missionaria”.

“Eccezionalmente – è scritto nel testo che ha accompagnato la vendita assieme alla riproduzione fotografica del documento – viene messa in vendita, per opere di beneficenza, questo rarissimo documento di autentificazione del Patriarca di Venezia, Albino Luciani, futuro Papa Giovanni Paolo I, messo in vendita per incarico di un Prelato a suo tempo a Lui molto vicino. Unico scopo è una congrua raccolta di mezzi il cui esito verrà completamente devoluto ad impellente aiuti umanitari in terra di missione”.

Fonti della curia di Belluno, informate della vendita, hanno evidenziato che si tratta di un documento privato e non ha espresso alcun commento sull’iniziativa.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 24 giugno 2011 in CURIOSITA'

 

Cosa sono gli RSS e come usarli

Gli RSS o meglio i Feed RSS sono una “tecnologia” che in pochi anni ha cambiato totalmente il modo di informarsi tramite internet.
Se avete cominciato a navigare i blog ne avrete trovati di interessanti ed avrete cominciato a visitarli periodicamente per leggere i nuovi articoli e per capire se vi interessano o meno.
Ma si può fare questo risparmiando tempo?

Certo, con i feed è possibile sapere quando un sito viene aggiornato senza andare sul sito stesso.
I feed sono dei file generati automaticamente dai blog (ma non solo) che possono essere letti automaticamente dai lettori di feed, i cosiddetti Feed Reader o aggregatori.

Gli aggregatori permettono di monitorare tutti i siti e blog si vogliono, l’unica cosa da fare è iscriversi ( basta 1 click) al blog che ci interessa.
Con il vostro aggregatore in un colpo d’occhio saprete quali siti sono stati aggiornati e cosa è stato scritto! Si intuisce facilmente che con questo sistema è possibile seguire ed essere aggiornati su moltissime cose, selezionando solo quello che ci interessa, risparmiando un sacco di tempo!

Quale aggregatore scegliere?

I Feed Reader funzionano un pò come per le email. Ricevono gli ultimi articoli dai blog (o siti) a cui vi siete iscritti e quando li leggete
Ci sono 2 tipi di aggregatori:
  • piccoli software che si scaricano e si installano sul proprio PC (comeBloglines)
  • applicazioni che si usano online (quello che uso io Google Reader)
Installando Google Gear, Google Reader può anche funzionare in modalità non in linea. Uno si scarica i propri file RSS e poi se li legge comodamente anche se non connesso alla rete. Quando si ricollegherà il sistema si sincronizzerà autometicamente.
In verità c’è una terza via che è quella di usare il proprio browser di navigazione.
Questa è una possibilità che è stata introdotta nelle ultime versioni dei browser, funziona un pò come per i classici “siti preferiti”. Io preferisco le altre soluzioni, non l’ho mai trovato né comodo, né funzionale.

Come ci si iscrive ad un blog?

Solitamente in un blog c’è un piccolo bottone di colore arancio con la scritta RSS o ATOM, FEED, XML, o alle volte la scritta non c’è o è di un colore diverso.
Ce ne sono tantissime versioni, ma non dovrebbe essere difficile trovarlo anche perchè è interessere dell’autore del blog che si trovi.
Una volta trovato, è sufficiente cliccare sul bottone e seguire le istruzioni per aggiungerlo all’aggregatore.
Se dopo il click sul bottone ti ritrovi in una pagina piena di codice e basta, puoi aggiungere anche “a mano” il feed, basta copiare l’indirizzo della pagina stessa e copiarlo nel tuo aggregatore.
Tutto qua.
Ora non resta che provare.

Video Tutorial

Se volete vedere un video sul come funzionano gli RSS, da tempo circola in rete anche un valido video (in inglese e sottotitolato ITA, ma estremamente chiaro e semplice):
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 24 giugno 2011 in INTERNET