RSS

Archivi giornalieri: 17 giugno 2011

Nasce il sedile che misura il battito cardiaco

Roma (TMNews) – Realizzato da un gruppo di ingegneri Ford il primo sedile “ECG”(elettrocardiogramma) che misura il battito cardiaco del guidatore, senza bisogno di contatto con la pelle: messo a punto dall’European Research Centre di Aachen, in Germania, in collaborazione con il Rheinisch-Westfälische Technische Hochschule (RWTH), i primi test mostrano come questo particolare sedile sia in grado di monitorare con successo il 95% dei battiti per il 98% del tempo, nonostante sia ancora in fase iniziale di sviluppo.
Come funziona? Semplice: i sensori riconoscono gli impulsi elettrici generati dal cuore trasformandoli in segnali che possono essere inviati e analizzati da medici o anche da software medicali.
“Anche se si tratta di una ricerca attualmente in corso, la tecnologia di monitoraggio dell’attività cardiaca sviluppata da Ford e dall’Università di Aachen potrebbe diventare presto una rivoluzione sul piano della sicurezza.
I soggetti a rischio cardiovascolare, ad esempio, potranno guidare con la sicurezza di tenere sotto controllo costante la loro condizione e, in caso di emergenza, prevenire rischi e incidenti”- ha spiegato Achim Lindner, medico del Ford Research Centre.
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 17 giugno 2011 in SCIENZA

 

“Angry Bunga”, il videogame di Berlusconi

Genova – Da pochi giorni è disponibile su iPhone e Android un’applicazione che vede come protagonista Silvio Berlusconi.
Il gioco che si chiama “Angry Bunga” e riprende le meccaniche di Angry Birds della Rovio.

Il presidente del Consiglio è alle prese con banane, spazzatura, mele e mazzette da lanciare addosso a magistrati e belle fanciulle poco vestite. I giudici una volta colpiti rimangono in mutande e spariscono dallo schermo, mentre le ragazze, che sono rinchiuse in una gabbia, vengono liberate rimanendo in topless.

All’interno dell’app è presente anche un’altra “caratteristica” del premier: nella schermata di avvio premendo la faccia del Cavaliere si sente l’esclamazione “ma cribbio!”, che ricorda anche il “mamma mia!” di Super Mario 64.

L’applicazione è stata sviluppata da un team italiano che si chiama AppyMob. 

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 17 giugno 2011 in TECNOLOGIA